BICICLETTATA AVIS CHIAVARI ~ CARASCO • CHIAVARI CAMMINA PEDALA GIOCA 25 maggio 2019

In collaborazione con l’Avis Comunale Chiavari, l’Avis Comunale San Colombano Certenoli è lieta di comunicarvi che sabato 25 maggio 2019 si svolgerà la manifestazione “CHIAVARI CAMMINA PEDALA GIOCA durante la quale si terrà anche l’ormai consolidata annuale BICICLETTATA che coinvolge appunto la nostra associazione e la Consorella di Chiavari.

Quest’anno la Biciclettata che porterà i nostri Ciclisti Donatori 🚴🏻‍♂️🚴‍♀️ e tutti coloro che si vorranno unire all’allegro gruppo Avisino 🎉🚴‍♀️🚴🏻‍♂️🚴‍♀️🚴🏻‍♂️🎉 partirà da Chiavari alle ore 10.30 da Piazza Matteotti e giungerà a Carasco presso il piazzale della Chiesa di Santa Maria di Sturla. All’arrivo seguirà un rinfresco e tante altre sorprese!!😉😉

La manifestazione “CHIAVARI CAMMINA PEDALA GIOCA patrocinata dal Comune di Chiavari è promossa con l’intento di supportare la mobilità leggera in città. Tutti potranno riappropriarsi di alcuni spazi cittadini invasi quotidianamente dal traffico selvaggio e per un giorno potranno godere appieno dei meravigliosi paesaggi che il nostro entroterra propone.

Per tutta Chiavari ci saranno tante attività sportive e culturali. Potremmo divertirci, usare la nostra bicicletta in tranquillità e scoprire nuovi punti di vista di Chiavari.

Durante tutta la giornata avranno luogo numerosi eventi come la Ciclopedalata AVIS CHIAVARI ~ AVIS SAN COLOMBANO CERTENOLI, visite guidate alla città di Chiavari e dimostrazioni in varie zone della città dedicate ad attività outdoor come il Parkour, lo Skateboard, il Fitwalking e il Nordic Walking.

Non mancheranno inoltre attività di intrattenimento per i più piccini!

Un ringraziamento speciale va a tutte le associazioni che hanno permesso di realizzare questa manifestazione quali: FIAB TIGULLIO, FITWALKING SCHOOL CHIAVARI, BEN-ESSERE ASD, CROCE VERDE CHIAVARESE, GENOVA PARKOUR e CONSULTA DISABILI TIGULLIO.

Augurandoci quindi di ritrovarvi NUMEROSISSIMI alla Ciclopedalata tra Chiavari e Carasco e a tutte le altre attività previste dalla manifestazione ne approfitto per lasciarvi qui di seguito il volantino della manifestazione con il programma delle attività!!

A presto e…ricordate di “mettere in circolo il vostro cuore” ( Avisino e non 😉…) e di godervi almeno per un giorno le nostre città in modo più spensierato e soprattutto più sostenibile e salutare Camminando, Pedalando e Giocando!!

EMERGENZA CARENZA DI SANGUE

Gentili Donatori, riceviamo e condividiamo questo importante messaggio del Dott. Strada, responsabile del SIT dell’Ospedale San Martino di Genova, rinnovando l’invito alla donazione:

Carissimi,

da molte settimane le scorte di sangue della nostra Regione sono molto al di sotto dell’atteso.Ieri e oggi abbiamo una carenza di emazie di gruppo 0 Rh negativo tale da rischiare di dover rinviare importanti interventi chirurgici.

La carenza di emazie di gruppo A è tale che si devono trasfondere i pazienti di gruppo A con sangue di gruppo 0.

Vi chiedo un intervento fattivo per incrementare il numero delle donazioni da subito e contemporaneamente vi invito a prelevare sangue intero anche da quei donatori che si presentano per donare il solo plasma, ovviamente se possibile.

I questo momento l’approvvigionamento di plasma è sicuramente meno importante che non la grave carenza di sangue.

Confido in un forte intervento delle Associazioni al fine di scongiurare misure restrittive nell’utilizzo di questo farmaco salvavita, suggerisco l’attivazione di raccolte periferiche aggiuntive alle programmate

Cordiali saluti”

#Infoutili: Strategia DPDP!!

Curiosando nella pagina Facebook di Avis Nazionale abbiamo trovato quest interessante articoletto che vogliamo condividere con tutti i Nostri Cari Donatori:

Nel periodo acuto di raffreddore, congiuntivite, asma, prurito o dermatite, non è possibile donare il sangue o i suoi derivati nonostante non si siano assunti medicinali.
In caso di terapia a base di antistaminici occorre attendere un periodo di 10 giorni dalla sospensione, sempre che la manifestazione allergica NON si ripresenti nel corso di tale periodo poiché, sul piano clinico, l’effetto terapeutico degli antistaminici è prolungato, anche a distanza dalla sospensione del farmaco fino a 7-10 giorni.
Quindi adottate la strategia #DPDP: Andate a donare prima dei pollini!
#Avis #allergia

avisall

A presto con altre nuove ed interessanti #Infoutili !!

ELENCO RACCOLTE MOBILI per l’anno 2019!

Cari donatori e non (sperando prima o poi che lo diventiate 😉 ), Qui di seguito vi elenchiamo le date  delle nostre raccolte mobili per l’anno 2019!

Vi ricordiamo che le raccolte saranno effettuate con l’autoemoteca in giro per tutto il comprensorio; inoltre ogni raccolta avrà luogo sempre dalle ore 8:00 alle 12:00.

RACCOLTA MOBILE CON AUTOEMOTECA A CARASCO SABATO 23 MARZO 2019

Si avvisano i gentili Donatori che SABATO 23 MARZO 2019 in piazza Umberto I° dalle ore 8:00 alle ore 12:00 ci sarà una Raccolta di Sangue con Autoemoteca in collaborazione con l’Avis Comunale Genova.

Vi segnaliamo quindi di portare con voi la Vostra tessera Avis e un documento di riconoscimento.

Inoltre ricordiamo che per donare sangue è consigliabile essere a digiuno da almeno 2 ore, ma non da più di 15.
E’ consigliabile comunque una leggera colazione a base di tè o caffè poco zuccherati accompagnati da fette biscottate o biscotti secchi.

Nell’attesa di ritrovarvi numerosi alla raccolta a Carasco, l’Avis San Colombano vi porge un grande Saluto!

AUGURI E #INFOUTILI

Il Direttivo Avis comunale San Colombano Certenoli, cogliendo l’occasione per porgere a tutte le nostre Donatrici i migliori auguri per la Festa della Donna, ne approfitta per mostrarvi questa interessante scheda informativa tratta dalla pagina Facebook del Centro Nazionale Sangue inerente tutte le informazioni più utili. Buona lettura!!

donne sangue

#Infoutili : Quali esami fanno i donatori? Donare serve per controllare la nostra salute? Un video per voi!

Dalla pagina Facebook di Avis Nazionale condividiamo questo interessante video per fare chiarezza su cosa implica e comporta  essere Donatori di Sangue! Buona visione!!

#Infoutili : PERCHE’ I GRUPPI SANGUIGNI SONO DIVERSI?

Prendendo spunto dalla Pagina Facebook di Avis Provinciale Genova e dal  sito di Avis Nazionale pubblichiamo il seguente interessante articolo del 01/02/2019 inerente le diverse tipologie di gruppi sanguigni:

Facciamo un salto indietro nel tempo. A inizi Novecento, il biologo austriaco Karl Landsteiner fa luce su una importante scoperta: esistono 4 gruppi sanguigni, A – B – AB – 0.

Qual è la ragione della diversità? La presenza – o meno – di agglutinogeni, sostanze antigeni presenti negli eritrociti di ogni persona.

La classificazione dei gruppi sanguigni

Due sono gli agglutinogeni, A e B; dunque, chi ne possiede o l’uno o l’altro si ritroverà con il gruppo sanguigno A o B; chi li possiede entrambi avrà il gruppo sanguigno AB. Infine, i soggetti privi di agglutinogeni apparterranno al gruppo Zero.

Nel plasma, invece, sono presenti anche le agglutinine, cioè anticorpi Anti-A , Anti-B , che possono agglutinare i globuli rossi che contengono l’antigene estraneo (A e B). In altri termini:

  • i soggetti del gruppo sanguigno A presentano l’agglutinina anti-B;
  • i soggetti del gruppo sanguigno B hanno l’agglutinina anti-A;
  • i soggetti del gruppo sanguigno AB (“recettori universali”) non presentano agglutinine;
  • i soggetti del gruppo 0 hanno in loro tutte e due le agglutinine (sono donatori universali).

 

Qual è la compatibilità dei gruppi sanguigni?

La scoperta di Landsteiner non si ferma, però, solo agli agglutinogeni A e B. Lo scienziato individua anche un terzo agglutinogeno: “Rh”. L’85% dei soggetti presenta Rh positivo (Rh+). Il 15%, Rh negativo (Rh-).

Da qui la necessità di capire qual è la compatibilità tra i diversi gruppi.

  • Gruppo 0 Rh-: può essere donato a tutti (a prescindere dal gruppo), vista l’assenza di antigeni sui globuli rossi e l’assenza del fattore Rhesus.
  • Gruppo 0 Rh+: i soggetti con tale gruppo possono ricevere solo da persone con gruppo Zero (Rh+ o Rh-). Il fattore Rhesus positivo limita poi la donazione solo a persone con fattore Rhesus +, a prescindere dal gruppo sanguigno.
  • Gruppo A Rh-: l’antigene A permette la donazione a persone di gruppo A o AB. Si può ricevere, invece, solo da soggetti di gruppo A- o 0, per la presenza dell’agglutinina beta nel plasma.
  • Gruppo A Rh+: può donare sangue a persone A+ e AB+ e ricevere da 0+, 0-, A+ ed A-.
  • Gruppo B Rh-: l’antigene B fa sì che si possa donare il sangue soltanto a persone di gruppo B e AB. La presenza dell’agglutinina alfa nel plasma rende possibile ricevere sangue solo di gruppo 0- o B.
  • Gruppo B Rh+: può donare sangue a B+ e AB+ e ricevere da 0 e B.
  • Gruppo AB Rh-: può donare sangue solo al gruppo AB, vista la presenza di entrambi gli antigeni sui globuli rossi. La mancanza di agglutinine rende possibile ricevere da tutti i gruppi con fattore Rh-.
  • Gruppo AB Rh+: può donare sangue solo a persone con sangue AB+, ma ricevere da tutti i gruppi, a prescindere dal Rh.

 

L’importanza della compatibilità nelle trasfusioni

Dell’importanza del sangue per le trasfusioni è inutile discutere, invece, è utile ricordare che le tecniche recenti di estrazioni di emoderivati (per esempio, il fattore VIII nell’emofilia) o le moderne tecniche di exanguino trasfusione totale o di plasmaferesi (spesso manovre salvavita nei casi di gravissime intossicazioni e avvelenamenti, o gravi situazioni di shock) costituiscono ulteriori indicazioni per la raccolta del sangue.

Pure bene sottolineare che, nonostante le compatibilità assolute per quanto riguarda gli antigeni contenuti nei globuli rossi (ci sono molti altri antigeni in genere ricercati e qui non citati per brevità), viene di solito effettuata una prova di compatibilità fra il sangue del donatore e il sangue disponibile.

La sequenza prevede di solito:

  • prelievo per compatibilità;
  • ricerca del sangue disponibile;
  • prova di compatibilità;

In casi di emergenza, invece, si ricorre solo al sangue dello stesso gruppo o sangue donatore universale 0 Rh negativo.

Importante è, quindi, avere sempre sangue a disposizione – grazie ai donatori -, così da aiutare chi si trova in stato di necessità: “Donare il sangue rappresenta il più grande atto di vita che chiunque può compiere” (Margaret Chan, ex direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità).

 

A cura del dr. Antonio Silvestri (Medico Olistico, Specialista in Malattie Infettive, Perfezionato in Tossicologia), in collaborazione con pazienti.it

A presto!
Avis Comunale San Colombano Certenoli.